Campagne

La procedura di adozione


Convenzione dell` Aja

Repubblica Bulgaria è paese della Convenzione per la tutela dei minori e cooperazione nel campo di adozioni internazionali che assicura che l adozione è stata fatta nell`interesse migliore del bambino secondo i suoi diritti principali.

  

L`autorità centrale

L`autorità centrale di Repubblica Bulgaria in conformità della Convenzione dell’Aja è il Ministero della Giustizia che effettua tutte le attività legate alle adozioni internazionali, come accettare le domande degli adottanti, fare il registro dei bambini che possono essere adottati dai cittadini stranieri e fare anche il registro degli adottanti, preparare progetti per consensi scritti del Ministro della Giustizia per adozione ecc. 

Nel Ministero della Giustizia è fondato Consiglio per le adozioni internazionali che ha potenze consultative importante legati alle adozioni internazionali. Il Consiglio per le adozioni internazionali è un autorità attiva che ogni settimana si riunisce ed una delle sue funzioni principali è fare le proposte di adozione al Ministro della giustizia perladeterminazione di adottanti adatti per un bambino.

 

Associazioni autorizzate

 La legislazione bulgara prevede che le attività di intermediazione nelle procedure delle adozioni internazionali si effettuano solo da Associazioni senza fini di lucro autorizzate dal Ministero della Giustizia e registrati nel registro pubblico del Ministero della Giustizia. In questo senso, per poter adottare in Bulgaria, gli adottanti devono autorizzare un’associazione autorizzata bulgara. 

La procedura di adozione in 5 passi

Documenti e registrazione

Documenti necessari per la registrazione nel Ministero della giustizia.

  1. Domanda al ministero della Giustizia, che comprende breve rappresentazione dei candidati , dati personali, nazionalità e cittadinanza, numero e luogo del rilascio del passaporto, luogo di nascita, paese di residenza, indirizzo , breve storia della coppia adottiva, informazione per lo stato economico e sociale del candidato, informazione per l’autorità centrale o l’associazione autorizzata che sia mediante ,compreso persona per contatto, indirizzo, telefono, condizioni riguardo l’autorizzazione dell`Ente e altra informazione importante riguardo i candidati, firma dei candidati;
  2. Decreto per l’adozione di bambino, secondo la legge del paese di residenza degli adottanti; 
  3. Documento che i candidati non sono privi della patria potestà rilasciato dall`autorità competente;
  4. Relazione sociale dei candidati d`adozione che include dati per i membri della famiglia, compreso stato di salute rilasciato dall`Ente accreditata o dai servizi sociali;
  5. Certificati medici per la salute fisica e psichica per ognuno dei candidati, che indica la mancanza di serie malattie croniche, infettive contagiose, veneree, AIDS, tubercolosi e altre malattie pericolose per la vita;
  6. Casellario giudiziale per gli adottanti;
  7. Certificato di matrimonio per gli adottanti (nei casi quando sono coniugi);
  8. Autorizzazione di intermediazione nel campo delle adozioni internazionali dell`Associazione rilasciata dall’ autorità centrale del paese di ricevimento, compreso persona per contatto, indirizzo, telefono, rappresentanza e condizioni per l’autorizzazione;
  9. Delega indirizzata al rappresentante processuale e per Vesta;
  10. Contratto di programma per l’adozione internazionale;

 

Tutti i documenti dei candidati (senza l’ ultimo) devono essere in originale e con apostille, messo nel paese degli adottanti. 

Spedizioni dei documenti

I documenti si mandano a Vesta, tramite l’ associazione accreditata nell’estero o tramite Autorità centrale o personalmente dagli adottanti secondo le esigenze del paese di residenza. Vesta traduce, legalizza e deposita i documenti al Ministero della Giustizia. La domanda dei candidati d’adozione si esamina in un termine di un mese dalla data del suo deposito. Nel caso che ci sono lacune e discrepanze nei documenti, il Ministero della giustizia da indicazioni per la loro correzione in arco di un mese dopo il ricevimento delle indicazioni. 

Registrazione dei candidati

Secondo i documenti depositati e nel caso che non ci sono lacune e discrepanze, il Ministero della Giustizia registra i candidati entro un mese dopo il deposito dei documenti ed informa in scritto Vesta per la data d’ iscrizione nel registro e per il loro numero di iscrizione.  

Il periodo di attesa per la proposta di adozione

Periodo d`attesa 

Tante coppie condividono che il periodo dell’ attesa è uno dei più provocativi nella procedura delle adozioni internazionali. Dopo tutti i mesi di preparazione dei documenti e partecipazione negli incontri diversi, il periodo dopo la registrazione sembra molto lento e privato dagli avvenimenti. Il periodo di aspettazione è dinamico e può variare. Questo dipende dal numero dei bambini e dal numero dei candidati registrati anche dalla disponibilità dei candidati di adottare un bambino con le necessità speciali o un bambino di età più alta. Per fare il periodo d’ attesa più lieve voi leggero potete partecipare in seminari diversi, di ricevere più informazione per Bulgaria, per le tradizioni, per la musica e per la lingua perché così sarà più facile per voi poi di creare una relazione con il bambino e con il suo paese d’origine. 

 

Prendere in considerazione delle domande per adozione 

Il Consiglio per le adozioni internazionali presso Ministero della Giustizia prende in considerazione le domande dei candidati seguendo il loro numero d’ iscrizione nel registro.

Prendendo decisione per l’ adottante adatto, il Consiglio valuta l`interesse migliore del minore, le possibilità dei candidati di assicurare prosperità sociale, fisica e psichica. La valutazione si fa sulla base delle relazioni dei candidati, preparati dalle autorità di competenza. 

 

Proposta per l` adozione

Dopo che si prende in considerazione la domanda dei candidati, Il Consiglio delle adozioni internazionali fa proposta per un bambino concreto. Il Ministero della Giustizia  da a Vesta la proposta ufficiale per l’ adozione insieme alla fotografia e relazione del bambino. La relazione contiene informazione per lo sviluppo medico e sociale del bambino, informazione per i suoi parenti biologici (se c`è questa informazione) e fotografia del bambino. Vesta traduce e manda ai candidati tutti i documenti ricevuti.

Informazione supplementare per il bambino 

Dopo che hanno visto l`informazione, i candidati potrebbero chiedere informazione supplementare per il bambino, come fotografie, video, informazione medica ecc., in caso se sono necessari per la loro decisione finale. Entro due mesi dopo il ricevimento della proposta la coppia deve informare il Ministero della Giustizia tramite Vesta per la sua accettazione o revoca della proposta. 

Rinunciare la proposta d’ adozione

Nel caso che, prima o dopo il contatto personale gli adottanti rinunciano di adottare il bambino proposto, l’ associazione informa il Ministero della Giustizia che mette un nuovo numero d’iscrizione e la esamina di nuovo all’ ordine normale. In caso che alla coppia è stato fatto abbinamento per bambino con problemi di salute, per quale disponibilità la coppia non ha indicato, che è pronto di accettare e motiva la sua revoca, la coppia non perde il numero al registro. 

Accettazione della proposta per l`adozione

Accettazione della proposta  

In caso che la coppia accetta la proposta per l`adozione, entro due mesi dopo che hanno ricevuto la proposta loro devono venire in Bulgaria per effetuare contatto personale con il bambino proposto. Il contatto personale non può essere meno di 5 giorni. 

 

Primo viaggio

Dopo che la coppia accetta la proposta per l`adozione, Vesta manda un programma per il soggiorno della coppia adottiva in Bulgaria. Un rappresentante da Vesta li accoglie all`aeroporto e li sistema in albergo. La più grande parte degli istituti per bambini sono fuori dalla città di Sofia e la coppia deve viaggiare. Vesta fornisce la macchina, l`autista e il rappresentante durante tutta il loro soggiorno in Bulgaria. 

 

L’incontro con il bambino 

L`incontro con il bambino è un momento molto delicato, pieno di molte emozioni e il rappresentante di Vesta e sempre vicino alla coppia per sostenerla. Durante l`incontro con il bambino c’è anche gente che lavora all`istituto (assistente sociale, psicologo ecc.) e la coppia può fare tutte le domande che la interessano. 

 

Documenti   

Prendendo la decisione definitiva di adottare il bambino preposto gli adottanti candidati devono presentare i seguenti documenti, quali possono essere firmati anche in Bulgaria davanti ad un notaio:

1. Domanda, con quale la coppia adottiva esprime la sua accettazione scritta per adottare il bambino proposto;

2. Dichiarazione per la tutela del bambino che si adotta;

3. Delega per il rappresentante processuale di Vesta, necessaria per effettuare la procedura giudiziale per l’adozione.  

Finalizzazione della procedura ed il secondo viaggio

Finalizzazione della procedura

La procedura tra il primo viaggio della coppia adottiva e il ricevimento del decreto dal tribunale dura circa 3 mesi. 

Vesta avvisa Il Ministero della Giustizia per l`accettazione della coppia con il deposito dei documenti sopranominati. Dopo che i documenti della coppia si esaminano di nuovo il Ministro della Giustizia da un consenso scritto per l’ adozione e manda la documentazione in Tribunale. La coppia non deve essere presente durante l’ udienza. Il Tribunale di Sofia esamina la domanda in un termine corto e da la sua decisione. Dopo che la sentenza entra in vigore comincia la preparazione dei documenti del bambino con quali può andare dagli adottanti: nuovo certificato di nascita,  passaporto, documenti per visto (se è necessario). 

 

Secondo viaggio 

Il secondo viaggio in Bulgaria si effetua dopo che la sentenza è entratata in vigore e dopo che è rilasciato il nuovo certificato di nascita, in quale il minore ha preso i nomi, quali gli sono dati dalla coppia adottiva. Il soggiorno in Bulgaria è circa una settimana durante quale i genitori prendono il bambino e preparano i documenti necessari e depositano i documenti per passaporto e visto. 

La coppia adottiva è accompagnata dal rappresentanti di Vesta, quali rendono un sostegno costante fino alla loro partenza. In alcuni casi è possibile che il bambino deve essere scortato e in questi casi la coppia deve autorizzare Vesta. Noi sempre incoraggiamo le coppie di viaggiare, se loro hanno questa possibilità.   

Informazione post adottiva

Repubblica di Bulgaria esige 4 relazioni post adottive per un periodo di 2 anni dopo l`adozione. Le relazioni devono essere preparati a ogni 6 mese da un assistente sociale. 

La relazione include livello dello sviluppo fisico e psichico del bambino, per il suo inserimento ecc. La relazione post adottiva  deve includere fotografie del bambino.

Il deposito dell’ informazione post adottiva è una esigenza legale dal Ministero della Giustizia e le coppie sono obbligate di rispettare il termine per mandare le relazioni.