Campagne

Una valvola per la vita

Una valvola per la vita è uno dei primi progetti di Vesta e progetto che non è mai sospeso e per quale continuiamo a lavorare. Il progetto finanzia l'acquisto di valvole liquodrenagge, necessarie per l'interventi chirurgici di bambini affetti di idrocefalia. L'aiuto umanitare per il progetto è indirizzato ai bambini privi di cure genitoriali con diagnosi idrocefalia. Un interveno in tempo da possibilità per una cura efficace ed una vita normale per I bambini affetti di idrocefalia.

Fatti in breve

  • L`idrocefalia e` una patologia frequente sia nei bambini che negli adulti, causata da un eccessivo accumulo di liquido nell`encefalo che provoca un`abnorme dilatazione degli spazi encefalici chiamati ventricoli.
  • Gli interventi ed I consumativi, necessari per l'interventi dei bambini, privi di cura genitoriale, sistemati nei istituti di cure medico – sociali non son pagati dal fondo nazionale di assicurazione di Repubblica Bulgaria;
  • Molto spesso l'unica possibilità di salvare la vita di questi bambini e tramite il raccolto dei fondi di donazione per l'acquisto dei consumativi necessari per l'interventi;

Risultati

A seguito del progetto Una valvola per la vita sono realizzati più di 10 interventi di bambini privi di cure genitoriali, sistemati nei istituti di cure medico – sociale. Una parte di questi bambini hanno trovato I loro adottanti ed adesso hanno una vita piena e felice in un ambiente famigliare e sociale che li sostenga.

„Il progetto Una valvola per la vita occupa una parte profonda nei nostri cuori, perchè uno dei più belli bambini, salvati grazie a questo progetto è la nostra figlia Matea. Matea è stata diagnosticata con idrocefalia, quando lei è la sua gemellina sono stati nati al 2002. Grazie al finanziamento di questo progetto, all' eta' di 3 mesi a Matea è stata messa una valvola liquodrenaggio. Lei è intelligente, parla tanto, attiva, bella, quale sviluppo è assolutamente normale grazie al intervento chirurgico, che è stata realizzata grazie ai fondi di questo progetto. Vorrei ringraziare a tutte le persone eccezionali, quali hanno aiutato per esistenza di Una valvola per la vita e per la possibilità, quale danno ai bambini con idrocefalia - di sviluppare la loro potenziale. Io e la mia famiglia li saremo' grati per sempre.” - Kay Montes, mamma adottiva di Matea e Alea.

Matea ed Alea, adottati in Bulgaria al 2003